venerdì 10 dicembre 2010

Spesso

Cliente: "Il mese scorso avevo visto un libro, su questo scaffale, spesso più o meno così [mostra con pollice e indice quant'è 'così'], ma adesso non c'è più. L'avete venduto?"

13 commenti:

  1. No, è in pausa di riflessione. Che ne dice di dare un'occhiata nel reparto filosofia. Magari lo trova lì... *_*

    RispondiElimina
  2. No, guardi che è sempre quello. Se lo vede dimagrito è perché sotto natale tutti gli anni si mette sempre a dieta.

    RispondiElimina
  3. Sì, mi spiace l'abbiamo venduto. E' venuto un cliente che ci ha chiesto un libro spesso proprio così.

    RispondiElimina
  4. "ho fatto due etti e mezzo, lascio"?

    RispondiElimina
  5. Io: "Ma il titolo qual era?"

    Cliente: "Non lo so, ricordo solo lo spessore."


    s

    RispondiElimina
  6. ma tu sotto natale non pensi a tutti i modi buoni (non perseguibili) per fare fuori i clienti?
    io si.
    se sì, dimmi i tuoi, che io poi ti dico i miei.

    ciao, e stai bene.

    RispondiElimina
  7. ...e costava da 1 a 15 euro? oppure lo davamo gratis, sulla testa?

    RispondiElimina
  8. Il massimo è quando dicono: "era di un autore italiano o straniero"..

    s

    RispondiElimina
  9. Probabilmente gli serviva come supporto da infilare sotto la gamba di un tavolo traballante: lo spessore dunque era l'elemento chiave.

    La prossima volta prova a consigliargli un giro nel reparto dedicato ai manuali di bricolage e fai da te :D

    RispondiElimina
  10. L'insostenibile leggerezza dello spessore... complimenti! Blog fantastico.

    RispondiElimina
  11. gli serviva per tirare su il divano

    RispondiElimina
  12. Oh, a me è successo questo invece:

    cliente: Salve, sa...l'anno scorso in vetrina avevate un libro, color crema, con la copertina ruvida...che se lo ricorda?
    Io: ...

    RispondiElimina