martedì 16 aprile 2013

Politici siciliani

Noto politico locale: "Vi è arrivato il nuovo romanzo di Totò Cuffaro?"

Io: "No, non ancora."

Politico: "Com'è che s'intitola? Qualcosa a che fare con le cornacchie, mi sembra."

Io: "Vediamo... Sì, Il candore delle cornacchie."

Politico: "Il...?"

Io: "Candore."

Politico: "Il...?"

Io: "Can-do-re."

Politico: "Cantore?"

Io: "Candore, con la 'D'."

Politico: "..."

Io: "..."

Politico: "..."

Io: "Vuole che glielo scriva?"

Politco: "Ecco, bravo. Fai così, che con questa musica non ti sento bene."

Io: "Seee."


11 commenti:

  1. il perfetto lettore per un autore del genere....

    RispondiElimina
  2. Hai provato anche con la parola "onestà" poi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti potrebbe essere freudiano.

      Elimina
  3. E lo metterà pure in nota spese per il rimborso...

    RispondiElimina
  4. il nuovo romanzo di Totò Cuffaro

    Argh! Ne aveva già pubblicato un altro?

    RispondiElimina
  5. Potevi proporgli "Le mie prigioni" di Pellico, tanto non avrebbe capito l'allusione :)

    RispondiElimina
  6. Ad Agrigento e dintorni "cantore" e "candore" si pronuncia uguale, ovvero "candhore" :D

    RispondiElimina
  7. Analfabeta e mafioso, può essere solo del PD.

    RispondiElimina
  8. Anonimo del 17 aprile, hai dimenticato una L.

    RispondiElimina