mercoledì 21 marzo 2012

Per tutti i mar dei Sargassi

Cliente: "Ciao, cercavo Il grande mare dei Sargassi."

Io: "Controllo... Non ce l'abbiamo, mi dispiace."

Cliente "Ma se stamattina l'ho visto in un'altra libreria! Sei sicuro?"

Io: "Sì."

Cliente: "Cioè, non siete obbligati ad avere tutti quanti gli stessi libri, tipo per legge eccetera, se no passate i guai?"

Io: "Ehm, no. Ognuno fa come gli pare."

Cliente: "Pffffh." (Se ne va senza salutare.)

36 commenti:

  1. Pensavo giusto l'altro giorno: qual'è una legge che in Italia manca e che sarebbe super indispensabile per il genere umano? Questa! Grazie cliente! Mi hai salvato la vita!

    RispondiElimina
  2. ci mancano solo i libri da tenere per legge, te l'immagini??? ohssignore.
    ogni volta che cade il governo rifare gli scaffali... e che stiamo sotto la cortina di ferro?

    viola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già immagino le circolari ministeriali scritte in burocratese.. :)

      s

      Elimina
  3. Dopo sarà andato al bar a tuonare contro il malcostume 'tutto italiano' dei librai "... che io non sono fascista ma bisognerebbe metterli tutti al muro perché non c'han voglia di lavorare e se io cliente ti chiedo una cosa minimo scatti e me la trovi non che fai il comodo tuo e quando c'era LUI almeno i libri arrivavano in orario e mia mamma non faceva mai mancare il pranzo in tavola a mio padre che lavorava mica come la mia ragazza che con la scusa che vuol studiare non sta mai a casa e poi legge troppo e si fa strane idee e anche questo è colpa dei librai che invece di vendere certi libri pericolosi dovrebbero tenere quelli che cerco io, che non faccio male a nessuno e vorrei solo trovare un titolo quando lo chiedo ... chiedo troppo?! E lo Stato dov'é?!"

    RispondiElimina
  4. dall'ultimo suo verso (il "Pffffh") direi che potrebbe essere hannibal lecter... occhio a come rispondi.

    RispondiElimina
  5. Toglimi una curiosità: ma i tuoi clienti lo leggono questo blog? : ) Chissà se si riconoscono... Magari poi ridono di loro stessi? Bah!

    RispondiElimina
  6. La domanda mi sorge spontanea: perché non l'ha comprato nell'altra libreria?
    (Fra l'altro, 'Il grande mare dei Sargassi' secondo me è molto bello. Un po' angosciante, ma bello)

    Adri

    RispondiElimina
  7. Che pretese assurde...

    Che gentaglia di merda...

    Che gentaglia ignorante ed arrogante..

    Voi terroni fate proprio schifo.. siete marci dentro .. marci, neri e puzzolenti.. fino all'osso.. vergognatevi.

    Spero davvero che l'apprendista che scrive questo blog le terronate quotidiane che posta se le inventi per tirare su l'audience .. perche' le storie che scrive dipingono un quadro davvero squallido della societá terronica... una cosa di una tale tristezza che quasi quasi anche un leghista duro si muove a compassione....

    Io vi piazzerei tutti davanti a un simpatico muro e ta ta ta ta ta ta ta ta...

    Peró si potrebbe anche optare per la derattizzazione della siculia distribuendo pacchi di veleno per i topi etichettato come "formaggio" per pasta.

    Fate vobis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Milano di teste di c... non ce ne sono?

      A Torino i clienti rompimarroni sono banditi per legge?

      A Padova gli idioti vengono "piazzati davanti ad un simpatico muro"?

      Mi sembra di no.

      Quindi, se secondo te l'avere una clientela irritante è sinonimo di popolo "marcio dentro", è il caso di epurare anche il Settentrione, visto che di idioti lì è pieno...

      Elimina
    2. Tommy non fare il frocione come al tuo solito.

      Gli idioti sono presenti ovunque.. pero' di "mezzi delinquenti" con richieste assurde e pazzoidi, con attitudine anche vagamente intimidatoria come quelli che ripetutamente vengono descritti da stefano nella sua libreria mi pare che il meridione sia (purtroppo per voi) pieno zeppo.

      Oppure c'e' una congiunzione astrale tale per cui tutti i soggettoni di catania e provincia transitano dalla sua libreria con sistematica cadenza.

      Altrimenti non capisco perche' stefano continui a riportare continuamente episodi con comportamenti non solo negativi o eccentrici ( che ci possono stare) ma addirittura "minacciosi" come quello descritto nel post attuale.

      RIPETO quello che ho giá scritto prima ... spero davvero a questo punto che stefano stia usando la fantasia per attirare lettori sul blog .. e non siano tutti veri gli episodi. Lo spero proprio .. altrimenti, se sono tutti veri, debbo ribadire il giudizio precedente, che ti piaccia o meno.

      Elimina
    3. Guarda, io sto ben più a nord di Roma e cose così sono all'ordine del giorno. Sigh.

      Elimina
    4. Non so se quel commento anonimo sia più ridicolo o patetico. Stefano posta solo i casi eclatanti, ovviamente non scrive di tutte le persone normali o di cultura che entrano comprano e se ne vanno.
      In generale, poi, IN TUTTA ITALIA, il lavoro del libraio è così, si ha a che fare con gente che non legge o legge merda (si può dire "merda", Stefano?), nonché con gente che non ha la più pallida idea di come funzioni l'attività commerciale di una libreria. E parlo per esperienza diretta. Gli ignoranti, i grezzi, i cafoni sono ovunque. E credo che anche il signor anonimo non sfugga alla categoria.
      Ciao!

      Elimina
    5. Sì, "merda" si può dire.

      s

      Elimina
    6. Tommy The Biker, presupponendo che l'anonimo non sia uno schizofrenico che insulta i meridionali, pur essendolo anche lui, e quindi ragionevolmente intuendo che sia uomo nordico... è la palese dimostrazione che di deficienti è pieno pure da noi sopra il Po ;-)

      Elimina
    7. Sì, ma l'anonimo viene sempre a crear scompiglio nascondendosi dietro l'anonimato, ormai dovremmo smettere di calcolarlo.

      Elimina
    8. ma lo dici con autoironia?

      Elimina
    9. Ragazzi fatevene una ragione ... voi meridionali fate schifo al 99%.

      Il che significa che comunque esiste una minoranza per quanto risicata di personcine decenti ma siete solamente l' uno per cento del totale. Peró debbo ammettere che tutto sommato per essere un blog di un apprendista libraio siculo .. ( e quindi posso presumere che molti voi commentatori siate terroni doc ) .. non é malaccio.

      Piuttosto dico voi .. voi terroni che rientrate in quel risicato 1% di persone decenti .. come fate a sopravvivere in quello schifo ?

      E soprattutto anche se siete una sparuta minoranza, cosa fate per cercare di cambiare le cose nel vostro piccolo, ammesso che sia possibile farlo.

      Un saluto a Biancaneve :)

      Elimina
    10. Ma sei l'Umberto papà della Trota? Nel caso potresti dire al tuo posacenere preferito se ogni tanto può fare un salto in Piemonte a fare il suo lavoro, che per la cronaca non consiste nel mandare fanatici terroristi nei consultori, prendere a pedate zingari o sproloquiare sui crocifissi ma, e forse sarà un choc per un leghista, governare una regione. E' vero che le elezioni sono state un broglio colossale, ma per chi se la fa allegramente da anni con cavalieri e fascisti non deve certo essere un problema. Naturalmente dico questo con il sorriso sulle labbra, come credo faccia tu quando esprimi certi giudizi su altri italiani come me e (credo) te. O meglio, lo spero.

      Elimina
    11. Vedi Jona, da un certo punto di vista hai ragione. Bisogna mantenere un sano distacco rispetto allo squallore della feccia italica .. che nelle regioni afro-meridionali raggiunge livelli parossistici. Una sana risata alle volte fa un gran bene a tutti .. ma occhio a non sminuire i gravi problemi che affliggono la societá italiota, in particolar modo la societá afro-italiota.. mai banalizzare le cose e soprattutto mai nascondere le cose sotto il tappeto con la scusa "vacua" ridicola ed infantile dell'orgoglio .. ma che cazzo di orgoglio hanno i terroni, ma che gentaglia é .. ma quella gente li' sa davvero cosa é la dignitá !? Non credo proprio.

      Stavo guardando su Youtube un pezzetto del film "alla luce del sole" ... solo un pezzetto .. perché si tratta di cose orripilanti ed io ho lo stomaco debole.

      Parla dell'assassinio di Don Pino Puglisi, un siculo per bene ..ucciso da altri suoi conterronei siculi.

      Io vorrei chiedere ai coglioni terronici che parlano a vanvera di dignita' .. ma cosa cazzo dite !? Cosa ne sapete voi della dignita' ? Cosa cazzo ne sapete .. fareste molto meglio a chiudere quel cesso di bocca.

      L'italia é una mera espressione geografica.. come detto piu' volte .. da bolzano a canicatti' esiste la stessa "distanza culturale" che esiste tra Oslo e Bagdhad.

      Elimina
    12. Voi razzisti di merda siete la ragione per cui mi vergogno di dire agli altri che sono Italiana.

      M

      Elimina
  8. "Se no passate i guai" è bellissima! LOL

    RispondiElimina
  9. BIANCANEVE
    "Se no passate i guai" è bellissima! LOL


    Ma cosa dici .. !?

    Cosa ci trovi di divertente in una cosa del genere.. sono cose di una tristezza e di uno squallore disarmante.. ma per favore..

    Io proprio il "lato divertente" di episodi del genere non lo vedo. Proprio per niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vai a leggere un altro blog.

      Elimina
  10. E' molto bello Il grande mare dei sargassi, ma se il tipo voleva quel libro perché non se lo è comprato direttamente nell'altra libreria? Perché ovviamente, se io voglio un libro e lo vedo in una libreria non lo compro lì, ma vado da un'altra parte con il rischio che non ce l'abbiano. Mi sembra veramente molto logico.

    RispondiElimina
  11. Ah, dimenticavo, il piacere sublime di venire a romperti le scatole: secondo me è stato quello il fattore determinante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oppure, cosa molto probabile e tanto per cambiare, sperava che ci fosse lo sconto....

      Elimina
    2. Anche se fosse quello il caso .. non poteva chiderlo direttamente alla prima libreria ?

      Elimina
    3. Probabilmente lo ha fatto e glielo hanno rifiutato così ha provato altrove.

      Elimina
  12. @ anonimo

    Sono sicura che nella libreria in cui lavora Stefano transiti ogni tipo di cliente, dal più gentile, educato e perspicace, al più assurdo, cafone e pretenzioso. Ovviamente poi nel blog riporterà solo i casi più degni di nota, quelli su cui è lecito farsi due risate (ti ricordo che l'ironia è solo lo specchio deformante della tragedia, quindi non si tratta di dare o non dare rilievo a certe manifestazioni dell'umano, ma solo di scegliere un tipo di reazione piuttosto che un'altra: il riso dissacrante, piuttosto che lo sconforto), ma ti posso assicurare che io che vivo a Roma so per certo di altrettanti clienti romani che pongono domande e questioni simili a quelle che riscontra Stefano; così come a Firenze, piuttosto che a Venezia o a Milano.

    In fondo siamo tutti esseri umani e non può esserci nulla di peggio, come disse Mark Twain.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Biancaneve, almeno tu il "piuttosto che" usalo per benino, non fare la milanese che si inventa l'italiano, suvvia... Piuttosto che vuol dire "invece", "al posto di", non "oppure". So che lo sai :-)

      Elimina
    2. Hai ragione.

      Grazie per avermelo fatto notare. :-)

      Elimina
  13. non capisco se "passate i guai" alluda allo stare in piedi dietro la lavagna o ad una qualche prova ordalica... certo, come locuzione ha un innegabile sapore retrò!!

    RispondiElimina
  14. avrete guai, tu e il polpo di cane...
    http://www.youtube.com/watch?v=ECw-R9THUU8

    RispondiElimina