mercoledì 17 agosto 2011

La vigilia di Ferragosto

(Nota: chiedo scusa ai diretti interessati. E' cominciato come uno scherzo che poi mi è sfuggito di mano.)

Cliente 1 (con accento veneto, credo): "Ciao, tu sei quello del blog 'l'apprendista libraio', vero?"

Io: "Ehm, no."

Cliente 2 (idem): "Non sei Stefano Amato?"

Io: "No, però lo conosco. Lavora in una libreria di viale Tisia." (Dall'altra parte della città, NdA.)

Cliente 1: "Grazie, andiamo subito a scovarlo!"

Io: "Di niente. Salutatemelo se lo trovate."

Cliente 2: "Contaci!"

14 commenti:

  1. ma sei una persona adorabile! uahahah!

    RispondiElimina
  2. ma ormai sei famoso, non puoi più sfuggire ai tuoi fanZ!
    una volta verrò a trovarti, farò finta di non riconoscerti e farò pure la parte della cliente rompina.
    viola ;)

    RispondiElimina
  3. E' (anche) per questo che mi piaci!

    RispondiElimina
  4. bastardo...ma va bene così...una cosa è il blog..una la realtà. Difficile da affrontare a viso scoperto.

    RispondiElimina
  5. Ma i diretti interessati non dovrebbero passare di qua, scoprire tutto e arrabbiarsi? O magari scompisciarsi dal ridere?
    A.

    RispondiElimina
  6. magari era una proposta editoriale della Mondandori

    RispondiElimina
  7. Sono andata a ritroso fino all'agosto di due anni fa.
    Blog godibilizssimo, complimenti! Scrivi bene e hai un delizioso sense of humor.
    Passerò frequentemente.

    RispondiElimina
  8. Uno dei diretti interessati18 agosto 2011 13:41

    Bastardo :)

    RispondiElimina
  9. Pensa che dicevo "Appena scendo dai parenti in Sicilia vado anche da lui e gli stringo la mano"... ci penserò su prima di farlo ;-)

    Martina (la ex apprendista libraia)

    RispondiElimina
  10. Ha fatto bene, magari erano due che si sono riconosciuti nella tipologia del cliente medio e volevano picchiarlo

    RispondiElimina