domenica 10 novembre 2013

Una novità assoluta

Cliente: "Posso lasciarvi un po' di copie di un libro che ho fatto io? Secondo me è una novità assoluta, nessuno ha mai provato niente del genere."

Io: "Davvero?"

Cliente: "Sì. Sono tanti racconti, mi segui? Però ognuno di un autore diverso."

Io: "..."

Cliente: "Capito? Un racconto, un autore. Un racconto, un autore!"

Io: "Un'antologia, nel senso."

Cliente: "Come?"

Io: "Ha fatto un'antologia."

Cliente: "Una...?"

Io: "Antologia. Si chiamano così le raccolte del genere."

Cliente (fra sé e sé): "Mmmh, 'antologia'. Mi piace. Bravo!"


(Ogni tanto qualcuno propone cose mai viste.)

13 commenti:

  1. I risultati perniciosi della parola "innovazione" ripetuta a mitraglietta da tutti i politicanti in ogni dove :D

    RispondiElimina
  2. Rullo di tamburi... tadaaa! Un altro che scrive ma non legge... avrà pensato "l'unione fa la forza" e ha raccolto altri esordienti come lui!

    Carla

    RispondiElimina
  3. Tra l'altro... il genio avrà chiesto il permesso agli autori o, essendo così innovativo, ha deciso che non era necessario?? =D

    RispondiElimina
  4. Sembra impossibile che esista qualcuno che non ha mai sentito il termine "antologia", eppure... :-)

    RispondiElimina
  5. Quando qualcuno inizia un discorso con la parola "novità" (o "innovazione") istintivamente, diffido.

    RispondiElimina
  6. la tua zona pullula di geni!! :D

    RispondiElimina
  7. Ma come fai a non ridergli in faccia? No, veramente, io non ci riuscirei...

    RispondiElimina
  8. buaaaaah... ok, voglio sapere chi era costui, amigo.
    quando passerò per la nostra birretta mi dirai, I hope. ;)

    RispondiElimina