domenica 24 giugno 2012

La libreria dove lavoro fallirebbe in mezza giornata

Clicca per ingrandire

20 commenti:

  1. Bellissimo!
    Dov'è questa libreria, in Inghilterra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah no, se fosse in Inghilterra il simbolo della valuta sarebbe quello della sterlina in effetti.

      Elimina
  2. E' una delle cose più commoventi e utopiche che abbia mai letto.

    RispondiElimina
  3. E' un cartello bellissimo, rimette in pace col mondo.

    RispondiElimina
  4. scusate, l'inglese proprio nn lo so, cosa c'è scritto ??
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Durante le ore lavorative i libri in esposizione costano 50 (cent?) ciascuno oppure cinque al prezzo di due (dollari? Non capisco quella c e quella S per quale simboli di quale valuta siano).
      Quando il negozio è chiuso sentitevi pure liberi di prenderli in prestito o di tenerli per poi pagarli dopo.
      Ad ogni modo: se non avete soldi per comprare i libri e dovete o volete leggerli, servitevi pure.
      Si accettano donazioni.
      La Direzione.

      Elimina
    2. Non è che è una biblioteca? Neh? D:

      Elimina
    3. La C sta per centesimi e la S per dollari ;)

      Elimina
  5. Stupendo, ma non so come faccia a tirare avanti.

    Adri

    RispondiElimina
  6. se rimane aperta significa che c'è speranza su questa terra!

    RispondiElimina
  7. adesso ho capito, grazie biancaneve.
    da noi, una libreria così nn esiste.
    nn esiste proprio!
    :)

    RispondiElimina
  8. Puntano sulla seconda visita... mi auguro! :D

    RispondiElimina
  9. Beh i libri che lasciano esposti devono essere molto vecchi, forse altrimenti destinati al macero su cui comunque non pensano di fare molti soldi (5 per 2 dollari!)
    Detto questo, resta una iniziativa bellissima.

    RispondiElimina
  10. È un'idea che può funzionare là, negli Stati Uniti. Qui da noi ribadirebbe il concetto già ben radicato che i libri sono qualcosa per cui non vale la pena spendere, nemmeno poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio. Una volta alla Mediaworld avevano un banchetto di classici in economica Newton a cinquanta centesimi. Ho assistito almeno due/tre volte alla stessa scena con varianti insignificanti:

      - Oh, cinquanta centesimi, prendiamone un po'. -
      - Ma sono libri, non li leggiamo. -
      - Ma chi se ne frega? Costano cinquanta centesimi! -

      Tempo fa, poi, su Booksblog ho visto il video di una sorta di sciacallaggio nevrotico a una fiera del libro usato in cui potevi portarti via un bel po' di roba con pochi euro.

      Elimina
  11. Lurido terrone... !

    Siete una manica di terroni ignoranti e ladri .. che si fregherebbero i libri .. sporchi terroni africani. VERGOGNATEVI BESTIE !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua vita deve essere davvero triste, mi dispiace tanto per te.

      Elimina
  12. Ma secondo me son libri usati

    RispondiElimina