sabato 10 settembre 2011

Sono arrivate le agende del 2012

Cliente: "Scusa, che differenza c'è fra la Moleskine settimanale e quella giornaliera?"

Io: "Be', una è... settimanale."

Cliente: "E l'altra?"

Io: "Giornaliera."

Cliente: "..."

Io: "..."

Cliente: "Mi prendi per il culo?"

14 commenti:

  1. L'ultima frase avresti dovuto dirla tu al(la) cliente quando ti ha fatto la domanda...

    RispondiElimina
  2. ma che differenza voleva ci fosse?? xD

    RispondiElimina
  3. Non bisogna mai dare nulla per scontato. Per fortuna che non ti ha chiesto se l'agenda finisce il 21 dicembre del 2012. :-D

    RispondiElimina
  4. Eh, insomma, un po' di chiarezza! :-D

    RispondiElimina
  5. Che differenza dovrebbe esserci se non quella???

    RispondiElimina
  6. Speravo chiedesse la differenza di prezzo dato che non sempre viene esposta. "E l'altra?" impedisce però la difesa di questi clienti affetti da temporanea(?) infermità mentale! :D

    RispondiElimina
  7. vabbè, dai, magari è abituata con i diari e non conosce le insidie delle scomodissime agende settimanali (che poi, perché ancora le producono, mi chiedo io)

    RispondiElimina
  8. ahhahahahhahahhahahahhhahah :°D

    RispondiElimina
  9. la risposta è "io no e lei?"

    RispondiElimina
  10. ahahaha!!!! Concordo con l'anonimo che ha detto "io no, e lei?"

    RispondiElimina
  11. "Ha cominciato prima lei però"

    RispondiElimina
  12. Voi siciliani siete dei geni

    RispondiElimina
  13. è vero - non solo per le moleskine!
    io in libreria ho le agende Paper Blanks e legami, ma l'insormontabile difficoltà nel distinguere una agenda settimanale da una giornaliera è la stessa...
    e non parliamo poi di quelle 18 mesi...

    RispondiElimina
  14. A me era successo una cosa simile:
    "Che differenza c'è tra una cassetta da 60 minuti e una da 90 minuti"
    "Eh, una è da 60 minuti e l'altra dura 90 minuti"
    "E basta?"
    "Be', il prezzo..."
    "Mi sento ingannato"

    RispondiElimina