martedì 13 settembre 2011

L'hai letto?

Cliente: "Scusa, questo l'hai letto?" (Mi mostra l'ultimo di Danielle Steel, NdA.)

Io: "No, mi dispiace."


(Cinque minuti dopo.)

Cliente: "E questo?" (Un regalo da Tiffany.)

Io: "No."

Cliente: "..."


(Cinque minuti dopo.)

Cliente: "Questo qui?" (Uno di Nicholas Sparks.)

Io: "Nemmeno."

Cliente: "Senti, per curiosità: hai mai letto un libro in vita tua?"

22 commenti:

  1. ti prego dicci cosa hai risposto :D

    RispondiElimina
  2. Questa è agghiacciante.

    Fa il paio con quella di un ragazzo che avevo conosciuto ad una festa e che mi chiese se leggessi e cosa leggessi e quale fosse il romanzo che stavo leggendo in quel momento; io gli elencai i miei autori preferiti, i miei generi e il romanzo del momento (che era, lo ricordo ancora, La lettera scarlatta di Hawtorne). Lui mi rispose, con l'aria tutta schifata e delusissima: "ah, ma 'sta robaccia leggi, senti, ti presto io un vero libro!"
    - io: "va bene, sentiamo, quale?"

    - lui: " La profezia di Celestino".

    (tieni presente che tra i mie autori preferiti avevo elencato diversi classici perché non leggo narrativa commerciale, se non raramente).

    Per dovere di cronaca: quel ragazzo comunque era carino ed avemmo una brevissima storia. Mi prestò La profezia di Celestino. Arrivata alla seconda illuminazione lo chiamai, gli dissi che non era il mio genere, e lo lasciai ;-)

    RispondiElimina
  3. Certo che per lavorare in libreria ci vuole taaaanta pazienza!!!

    RispondiElimina
  4. Capitato anche a me quando stavo in biblioteca col tirocinio XD
    Io leggo sui 10 libri al mese, ma certi manco per sbaglio..............

    RispondiElimina
  5. In questi casi abbozzo.. Se una persona del genere crede che non leggo a me sta benissimo.. Anzi, c'è la possibilità che non venga più in libreria. Ottimo.

    s

    RispondiElimina
  6. che bravo, io non credo che ce la farei ad abbozzare!!!

    RispondiElimina
  7. io penso che se fossi un uomo gli risponderei: senti, per curiosità, ma ti sembro una donna per caso? No, perché dico, Danielle Steel... a me sembra ben poco roba da uomini! Boh, 'sta gente sta mica presa tanto bene mi sa...

    RispondiElimina
  8. Ma come fai a morderti la lingua in 'ste situazioni?! ^^

    E.

    RispondiElimina
  9. tu ci dovevi sparare addosso tutti i libri che hai letto tu. così moriva sepolta.
    io ogni tanto lo faccio questo sogno.
    viola.

    RispondiElimina
  10. e tu le hai risposto che il polpettone è più buono quando è fatto di carne e non di carta? :o
    un'amica al liceo mi consiglio' la Steel, l'ho trovata una palla allucinante (oltre che decisamente inverosimile, con 'sta tizia ultra 50enne che usciva incinta e continuava a trombare col marito come un riccio), un'altra Le parole che non ti ho detto di Sparks. Le mie amiche mi hanno tacciata di cinismo quando ho detto che il libro s'era fatto interessante al terzultimo capitolo, quando lui finalmente tirava le cuoia...

    RispondiElimina
  11. Possiamo chiederti che cosa gli hai risposto? Una bella occhiataccia è stata sufficiente? (data la perspicacia del tipo, credo di no, però in certi casi un silenzio sdegnato vale più di molte parole) :)

    r.

    RispondiElimina
  12. @formichina: qual'è questo? io mi sono arresa con Amarsi, in cui una diciannovenne s'innamora dell'amico di suo padre settantenne che probabilmente si faceva di Viagra perché passavano più tempo a letto che altrove... e purtroppo ne ho letti più di qualcuno... :-(

    RispondiElimina
  13. Un dono speciale o una roba del genere.... che orrore!

    RispondiElimina
  14. Mi ricordo di una persona che capitò a casa mia, prese un volume dalla libreria - per la cronaca "Canne al vento" di Grazia Deledda - e commentò: "Ah, uno dei pochi libri che non ho letto". Come dice Stefano, abbozzai.

    RispondiElimina
  15. Io gli avrei risposto 'Certo, ma libri seri' XD (Che poi un romanzo tipo quelli di Nicholas Sparks ogni tanto va bene, ma appunto, ogni tanto)

    Adri

    RispondiElimina
  16. Tristezza infinita XDDDD

    C.

    RispondiElimina
  17. vabbè ragazzi, capisco e condivido l'indignazione, ma secondo voi puo' mai rispondere al cliente in modo offensivo? se fosse il titolare, potrebbe pure farlo, ma essendo un dipendente, forse è meglio che continui ad abbozzare...

    RispondiElimina
  18. Bastava un "non mi piace il genere", no?

    RispondiElimina
  19. Se avessi risposto sì a una di quelle 3 domande avresti fallito il Gay Test...

    RispondiElimina
  20. NIENTE NIENTE MALE!

    RispondiElimina
  21. pensa io lavoro alla libreria di un ipermercato. Non ti dico che libri mi chiedono ... la depressione....

    RispondiElimina
  22. a me piacerebbe tantissimo lavorare in una libreria... però leggendo con che razza di clienti hai a che fare, ho paura che finirei con lo strozzarli .-.

    RispondiElimina