lunedì 5 settembre 2011

Cara amica

«E mi raccomando fammi lo sconto. Sono una cara amica di come-si-chiama, coso... lì... il titolare.»

9 commenti:

  1. E' vecchia, lo so, ma le iniziali di sono una cara amica, potevano essere la tua risposta!Ehehe!
    A.

    RispondiElimina
  2. la regola aurea dello sconto dice: non sei tu che me lo chiedi, sono io che te lo faccio!

    io la vorrei scolpire nella pietra.

    viola.

    RispondiElimina
  3. Lo sconto è non far pagare il piacere di tocarre, osservare ed annusare i libri :-)

    RispondiElimina
  4. ahahaahaha beh c'è da farle lo sconto solo per l'impegno xD

    RispondiElimina
  5. Ah però... Italiani brava gente!

    RispondiElimina
  6. Cliente: "Questo libro ha lo sconto?" Porgendomi una versione economica dell'inferno di Dante
    Io: "è una versione tascabile, costa cinque euro, non ci sono ulteriori sconti"
    Cliente: "Capisco, ma visto che non ci sono illustrazioni, chiedevo se potevo avere uno sconto"

    RispondiElimina
  7. Nicole apprendista libraia3 dicembre 2011 18:30

    Signora che si presenta alla cassa con un libro
    - Ecco prendo questo.
    - Sono 16 euro signora.
    - Mi farebbe un po' di sconto?
    - Come prego?
    - No le chiedevo se poteva farmi uno sconticino.
    - Ha la nostra tessera dei punti?
    - No perchè?
    - Allora in che senso uno sconto, solitamente dai miei colleghi le viene fatto uno sconto? (N.B. alcuni clienti per ragioni a me ignote ricevono un regolare 15% di sconto)
    - No signorina le chiedevo solo se poteva farmi un po' di sconto.

    Io (faccia incredula): NO!

    Ma perchè???????????? Perchè la gente è scema?????

    RispondiElimina