sabato 8 aprile 2017

Fuori catalogo

Libraio: "…e mi dispiace, ma quel libro non glielo posso ordinare."

Cliente: "Come mai?"

Libraio: "È fuori catalogo."

Cliente: "Cioè?"

Libraio: "Non lo stampano più. L'unica è cercarlo in una bancarella di libri usati o su internet."

Cliente: "Va bene, ho capito. Senta, e annaffiatoi ne vendete?"

Libraio: "Annaffiatoi?"

Cliente: "Sa quegli affari che servono ad annaffiare le piante…?"

Libraio: "Ehm, n-no. Non vendiamo annaffiatoi. Questa è una libreria."

Cliente (sbuffa): "E allora? Guardi, non mi venga a dire che hanno messo fuori catalogo anche gli annaffiatoi adesso. Per chi mi ha preso?"


(Grazie a Dario.)

2 commenti:

  1. Le ASL dovrebbero fornire uno psicologo a ogni libreria...

    Vorrei tanto che questo dialogo fosse inventato.

    RispondiElimina
  2. Hera
    Dalla risposta deduco che il tizio volesse solo vendicarsi per srvizio non reso (no, è una balla, mi sa che è solo fuori di zucca).

    RispondiElimina