venerdì 2 ottobre 2015

Non te lo pago subito

Cliente: "Guarda, prendo questo, però non te lo pago subito."

Io: "No? E quando?"

Cliente: "Ti spiego. Un mio amico aveva espresso il desiderio di leggere questo libro, o almeno... Credo sia questo. Allora facciamo così: io glielo faccio vedere, e se spunta fuori che era questo glielo do e poi viene lui e ve la sbrigate voi, se volete, oppure no. Chiaro?"

Io: "Chi è il suo amico?"

Cliente: "Però può anche essere che nel frattempo lui se lo sia comprato per i fatti suoi, e allora che senso ha averne due copie? Nessuno. A quel punto lui me lo ridà e me lo tengo io e facciamo finta che siamo a posto così, se volete, altrimenti ne riparliamo, ne discutiamo insieme nella sede adatta, d'accordo?"

Io: "Mi scusi, ma non ci sto capendo niente. Questo libro chi lo paga?"

Cliente: "Ti devo spiegare di nuovo tutto da capo?"

11 commenti:

  1. ogni tanto pure da me provano a dire "dopo te lo pago". Una l'hanno arrestata per truffa qualche giorno fa

    RispondiElimina
  2. Dimmi che è uno scherzo !!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. "Ne discutiamo insieme nella sede adatta" è da incorniciare. :-D

    RispondiElimina
  4. Mi sa che la sede adatta a uno così è l'aula del tribunale.

    RispondiElimina
  5. E ovviamente, se non capisci il piano del cliente, la colpa è tua...

    Spero ci sia un buon numero di clienti normali per compensare quelli "speciali" di cui parli qui.

    RispondiElimina