mercoledì 25 febbraio 2015

Ciliegie, giaguaro

Cliente: "Scusa, quel libro pubblicizzato fuori... Ciliegie, giaguaro... o qualcosa del genere: di che tratta?"

Io: "Ciliegie giaguaro?"

Cliente: "Tipo. Sta nel cartello qui fuori."

Io: "Mmmmh, vediamo."

13 commenti:

  1. Giusto: "Chi legge guarda lontano" e chi non legge prende il tutto per ciliegie e giaguari.

    RispondiElimina
  2. Bisogna ammettere che il titolo non facilita la comprensione.

    Aspettati quelli che scambiano il CH per la sigla automobilistica della Svizzera.

    RispondiElimina
  3. Hera
    una visita dall'oculista?

    RispondiElimina
  4. Il libro sui giaguari in Svizzera? C'è il cartello qua fuori.

    RispondiElimina
  5. Il libro sui giaguari in Svizzera? C'è il cartello qua fuori.

    RispondiElimina
  6. Dai, no. Ho visto il cartello in originale ieri sera in libreria e mai avrei pensato a ciliegie e giaguari. Che fantasia però, davvero notevole. Ma la tua risposta, dopo ehm vediamo?
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Oh, questo... Non è un libro, è una promozione."

      Elimina
  7. ahahahahah no dai questa è bellissima, è un epic fail che diventa epic win!

    RispondiElimina
  8. Posso dire che però il cartello effettivamente è parecchio bruttino?
    Sembra il cartello con le lettere dell'alfabeto che ti fanno guardare dall'oculista ( anche se mi sembra che proprio a quello volessero ispirarsi ).

    RispondiElimina
  9. L'ispirazione è quella,ma per esempio il mio compagno,quando gli ho mostrato il cartello,pensava pubblicizzasse il nuovo libro di un cinese,di nome Ch Ileg XD

    RispondiElimina
  10. A parte l'epic fail sulle ciliegie e i giaguari, comunque quel cartello è un obbrobrio stilistico mica male. L'esperto di marketing della Einaudi dovrebbe cambiare mestiere: così non attiri i clienti, li respingi (e magari prendono ciliegie per giaguari).

    RispondiElimina
  11. stavolta ha ragione il cliente, la grafica è pessima!

    RispondiElimina
  12. Adesso non mi darò pace finchè non sarò riuscito a scriverlo IO, un romanzo dal titolo "Ciliegie, giaguaro"!

    RispondiElimina