domenica 29 giugno 2014

Modus

Cliente: "Mi scusi, qual è qui il modus operandi?"

Io: "Prego?"

Cliente: "Il vostro modus operandi: qual è?"

Io: "Il modus operandi?"

Cliente: "Eh."

Io: "..."

Cliente: "..."

Io: "..."

Cliente (sospira): "Come sono sistemati i libri?"

6 commenti:

  1. Una sola parola, anzi due: "dannato hipster" (il cliente, non tu).

    RispondiElimina
  2. Casomai dovesse chiedertelo ancora:
    "Prima la distrarrò, la colpirò alla nuca e la sistemerò legato mani e piedi e imbavagliato nel retrobottega. Col calare della sera la trasferirò in un luogo poco frequentato, la riempirò di mazzate, e la lascerò senza conoscenza 'ad libitum' ".
    Questo o altre varianti, fai tu.

    RispondiElimina
  3. Bello il sospiro fisso alla "ahò ma te sei tardo che nun c'arrivi proprio"

    RispondiElimina
  4. Memoria Storica30 giugno 2014 16:27

    Dopo ha chiesto informazioni sulla "scontisticheria"?

    [http://apprendistalibraio.blogspot.co.uk/2012/12/jingle-sells-il-diario-natalizio-5.html]?

    RispondiElimina
  5. Troppe puntate di C.S.I.

    RispondiElimina