lunedì 22 luglio 2013

Garzantina

Cliente: "Pronto? Quanto viene la Garzantina sui simboli?"

Io: "Mmmh, in realtà non ce l'abbiamo, però se vuole possiamo ordinarla."

Cliente: "Come non ce l'avete? Senti, è impossibile, l'ho vista da voi l'altro giorno."

Io: "Davvero? Strano. Comunque al momento non ce l'abbiamo."

Cliente: "Vabbe', ordinamela va'."

Io: "Ok, ma dovrebbe passare in negozio. Per l'acconto, sa..."

Cliente: "Ma Tizio non me lo chiede mai l'acconto!"

Io: "Tizio? Non... Ah, ho capito. Dev'esserci un equivoco. Questa è la libreria XXXX."

Cliente: "Non è la libreria YYYY?"

Io: "Ehm, no."

Cliente: "E non potevi dirlo prima?" (Mi chiude il telefono in faccia.)

9 commenti:

  1. Sta storia me ricorda questo
    www.youtube.com/watch?v=TGp5VqzhBcg

    RispondiElimina
  2. In effetti non potevi dirglielo prima? Cafone.

    RispondiElimina
  3. Ma che bella la gente! Ci vorrebbero più Jeffrey Dahmer in giro e meno i-phone!

    RispondiElimina
  4. Se tu avessi del tempo da perdere, dovresti appostarti nella libreria YYYY davanti alla garzantina sui simboli, e successivamente mandare in culo con potenza colui che si precipiterà a comprarla.

    RispondiElimina
  5. neanche a leggere nel pensiero del cliente. qui mancano le basi!

    RispondiElimina
  6. Si, qui mancano le basi della civiltà ed intelligenza.

    RispondiElimina
  7. Certe persone come clienti fanno davvero schifo.

    RispondiElimina
  8. Ricordami ancora qual è la tua città, così eviterò per sempre di passarci

    RispondiElimina