giovedì 6 giugno 2013

"L'apprendista libraio" in libreria

Ci siamo, oggi esce ufficialmente il libro (di carta, come una volta) che raccoglie i migliori post dell'"Apprendista libraio", grafici compresi. Non solo: dentro c'è un sacco di materiale inedito che su questo sito non troverete mai.



Il libro, pubblicato da Editrice Bibliografica in collaborazione con Wuz, costa 9,90 euro e si può acquistare sia nelle librerie tradizionali che in quelle virtuali, come Amazon o Ibs, o direttamente sul sito della casa editrice.

Tra i contenuti inediti c'è una classifica dei tipi di cliente che noi librai non vorremmo mai vedere entrare in negozio. Ecco la decima posizione:
10) Il cliente Moleskine
Non so che razza di maleficio abbia architettato l’ufficio marketing della Moleskine, ma è un fatto che i loro quaderni e le loro agende irradino un fascino sospetto su un certo tipo di cliente. Il cliente Moleskine è quello che si aggira annoiato per la libreria con le mani incrociate dietro la schiena, tranne esaltarsi tutto non appena gli occhi gli cadono sull’espositore girevole delle Moleskine. A quel punto non capisce più niente. Sgrana gli occhi ed emette degli strani grugniti ai limiti del coitale mentre ammira quei quaderni con l’idea di sceglierne uno, pratica che per il cliente Moleskine può durare fino a tre quarti d’ora. Il cliente Moleskine ha la casa piena di Moleskine. E nonostante lì per lì venga da pensare a un caso di grafomania, in realtà tutti quei costosissimi quaderni sono intonsi o quasi. Inoltre, benché si dia arie da intellettuale, il cliente Moleskine non perde occasione per interrompere continuamente il commesso per porgli domande ai limiti del demenziale: che differenza c’è fra un quaderno a quadri e uno a righe? E fra un’agenda e un taccuino? Perché il quaderno grande costa più di quello piccolo? La copertina morbida è più morbida di quella rigida? E via dicendo. Il cliente Moleskine è anche noto per comprare qualunque cosa abbia il marchio Moleskine stampato sopra: questi occhi hanno visto gente comprare una penna di plastica per quattordici euro: ed era pure a sezione rettangolare, e quindi scomodissima. Chapeau all’ufficio marketing della Moleskine, comunque.

14 commenti:

  1. Già inserito nella tobuylist.
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Non disponibile su amazon... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto.. Ma secondo me è questione di ore.

      Elimina
  3. Finalmente :D

    Chiedo oggi alla mia libreria se può ordinarmelo, sennò Amazon!

    RispondiElimina
  4. Ecco, anche io dico finalmente, era ora! ;-)
    Lo prenderò.

    RispondiElimina
  5. Complimenti! Presto sarà mio :-)

    RispondiElimina
  6. "(di carta, come una volta)" Ok, questo era un calcio di rigore. Ma bisogna saperli tirare ;-)

    Mi metto a recuperarlo, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Domenica farò un salto in libreria per acquistarlo.

    RispondiElimina
  8. Fantastico!! Ecco il prossimo acquisto che farò in libreria!! :D

    RispondiElimina
  9. Preso! :D Adoro!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Stefano,
    ho scoperto il tuo blog ieri, sto cercando il tuo libro (di cartacarta) ma pare non sia più disponibile...AIUTO!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pamela, sei sicura? Hai provato sugli store online? Lì dovrebbe essere ancora possibile ordinarlo.

      Elimina