giovedì 20 dicembre 2012

Jingle sells: il diario natalizio #1

Cliente: "Do you also have internet?"

Io: "Yes."

Cliente: "In english?"

- - - -

Cliente (porgendomi un mazzo di chiavi): "Tieni."

Io: "Perché?"

Cliente: "Ho la macchina in seconda fila, se vengono i vigili me la sposti? Così faccio i regali con calma."

- - - -

Cliente: "Il coso l'hai cosato?" *

Io: "Sì."

(*: "il prezzo l'hai tolto?" in lingua cliente-che-entra-in-libreria-solo-a-Natale-ese.)

- - - -

Cliente: "Volevo un libro illustrato sulla Sicilia."

Io: "Questo le piace?"

Cliente: "Veramente lo cercavo un po' più piccolo."

Io: "Prego."

Cliente: "Mmmh, no, troppo piccolo."

Io: "Eccone uno un po' più grande, allora."

Cliente: "Perfetto, l'ideale sarebbe una via di mezzo fra questo e il secondo che mi hai fatto vedere prima."




(Continua.)

11 commenti:

  1. anche per i libri le dimensioni contano.

    RispondiElimina
  2. Tiziana♥ (perchedirvelo)20 dicembre 2012 15:16

    Ma tu, pure all'estero te li vai a scegliere, i clienti migliori?

    RispondiElimina
  3. Ma perchè? Avete internet in inglese? Siete troppo avanti XD

    RispondiElimina
  4. Ci sono clienti che scientificamente entrano in libreria a due giorni lavorativi dal Natale e chiedono invariabilmente il libro che se ordinato con un paio di settimane di anticipo avrebbero tranquillamente ricevuto in tempo. Dici al cliente che il libro non può arrivare in tempo, lui esce scontento dicendoti che online lo troverà. Appena passato il Natale, una volta aperti i pacchi sotto l'albero, scopri (perchè per una libreria di quartiere i clienti non hanno segreti) che il libro non l'ha trovato neanche online. Ma questo non impedirà al cliente di ripresentarsi il dicembre successivo, due giorni lavorativi prima del Natale, a chiedere il libro che avrebbe dovuto ordinare per tempo. E spesso è sempre lo stesso libro.

    RispondiElimina
  5. sì, è clamorosa, ma anche quella delle chiavi è PAZZESCA. Che poi, onestamente, ma quanto si deve essere imbecilli per affidare la propria macchina a un estraneo che fa il commesso in una libreria. Cioè, gente, questa roba è vertiginosa, spalanca universi. davvero. geeeeeeesh...

    RispondiElimina
  6. Puoi aggiungere: Cliente: "Cerchiamo dei libri per fare regalini ai bambini della scuola elementare, ma dobbiamo spendere poco"
    Io: "Quanto dovete spendere?"
    Cliente: "1 euro"
    Io: "...."
    (Quest'anno mi è successo già tre volte, senza contare tutti quelli che vogliamo i libri a 3-4 euro)

    RispondiElimina

  7. Quello delle chiavi è un cafone pazzesco.

    Adri

    RispondiElimina
  8. Fantastiche tutte, ma quella di internet in inglese è imbattibile. :-D

    RispondiElimina
  9. I frequentatori occasionali di librerie sono assai... divertenti (?)

    RispondiElimina