domenica 18 settembre 2016

Il sito che era di tutti

Ecco di cosa si tratta. Da questo momento chiunque potrà aggiornare questo sito. Direttamente, senza filtri. E in modo anonimo. Basterà scrivere a questo indirizzo:

stef.amato.libraio@blogger.com

e il corpo della vostra email diventerà istantaneamente un post di questo blog, l'oggetto della mail diventerà il titolo ed eventuali immagini allegate diventeranno le immagini del post. Il tutto senza passare da me né da nessun altro. Giuro. Provateci.

Ripeto, è tutto anonimo. Nemmeno io saprò mai chi avrà scritto. Se vorrete che si sappia chi siete, firmatevi.

Potete aggiornare il sito con quello che volete: un post, un'immagine, un link, una segnalazione, una frase. L'importante è che il post abbia a che fare in qualche modo con i libri e/o le librerie.

Altrimenti?

Lì interveniamo io e i miei privilegi di amministratore. Cancellerò – appena me ne accorgerò – i post che non c'entreranno niente: post con il corpo che dice "prova prova prova", per esempio; foto sconce; spam; marchette di propri libri pubblicati o meno a pagamento (ma le recensioni di libri altrui sono benvenute – e non fate i furbi che vi scopro); eccetera.

Per il resto va bene tutto. I post che più si avvicineranno allo spirito del blog li condividerò sulla pagina Facebook dell'Apprendista libraio.

Finito. Da ora in poi qui è anche vostro, spero per molto tempo (vediamo quanto dura). Sbizzarritevi. E spargete la voce e il magico indirizzo email.

5 commenti: