giovedì 12 novembre 2015

Uno e trino

(Grazie a Vincenzo -- che nella conversazione seguente è quello in blu.)





13 commenti:

  1. Quello dei messaggi in grigio deve aver fatto confusione con il più famoso "Il signore degli anelli", che tra l'altro NON era a sua volta una trilogia, ma era semplicemente stato spezzato in tre volumi per motivi editoriali (figurarsi: era un romanzo di 1400 pagine in un'epoca in cui superare le 200 voleva dire perdere lettori perché era troppo "un tomo"). Francamente, però, "Lo hobbit" diviso in tre non l'ho mai visto nella mia vita: sempre solo in volume unico (e non è un "tomo" di 1400 pagine, ne ha molte meno).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente non sa leggere che "la trilogia" è solo dei film ahahah

      Elimina
    2. Ah, be', non saper distinguere tra libro e film - e vabbe', fare una pesantissima trilogia tratta da un romanzo che NON È "Il signore degli anelli" è un po' una carognata; però un libro è un libro, ecché.

      Elimina
    3. 'Lo hobbit', cinematograficamente, è stato diviso in tre. Questo non implica l'ignoranza del fatto che il libro è uno solo.

      Elimina
    4. Non so se sia peggio lui o tu che dai peso alle sue parole...

      Elimina
  2. ...a certa gente manderei un Balrog incazzato ad insegnargli come funziona Arda.

    io ero certo, io lo sapevo... quando ho sentito che holliwood stava per stuprare lo Hobbit facendone non uno ma tre film lo sapevo che sarebbero sorti sti geni.

    tremo già al pensiero che, un giorno, a qualche genio venga in mente di fare un film sul Silmarillion (anzi, perchè non 5? Quenta Silmarillion. Beren e Luthien, la caduta di Gondolin, la storia di Turin ed il viaggio di Earendil)

    Seamus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo a voce troppo alta, prima che a Jackson venga in mente veramente!!!! ;)
      Comunque, Vincenzo, hai tutta la mia solidarietà!

      Elimina
    2. ...infatti mi aspetto che qualche minchiata del genere se la inventino...

      d'altra parte nei quenta trovi metà degli elfi che ormai il pubblico ha imparato a conoscere e se fai un frullato con i racconti qualcosa ne viene fuori.

      ...e tra i balrog ed Ungoliant ci metti in mezzo anche un sacco di effetti speciali...

      si. temo proprio che gli possa venire, in effetti, in mente...

      Seamus

      Elimina
    3. Non ho mai capito tutto quest'astio che circola verso i film tratti da libri, sono due forme d'arte diverse.
      Penso che un film non devrebbe essere semplicemnte le copia sputata del libro, dovrebbe basarsi come linea generale su di esso, permettendo al regista e agli attori di interpretare l'opera come più gradiscono.
      -Nihal

      Elimina
    4. Caro anonimo concordo con te. Due diverse forme d'arte. Paragonarli è solo uno sfizio (almeno da parte mia). Il libro e il film che ne segue sono due cose diverse. Il film e il libro da cui è stato tratto sono due cose diverse. Due facce dellastessa medaglia!

      Elimina
  3. Hera
    litigano su quale sia libro unico o trilogia? Sembra un diverbio tra scemi!

    RispondiElimina
  4. In ogni caso "anni fa" non si scrive con l'accento sul "fa".

    RispondiElimina
  5. Ma non è che vuole "The movie storybook"? Perché di quelli ne esistono effettivamente tre...

    RispondiElimina