giovedì 24 settembre 2015

Quando ci vuole, ci vuole

Cliente: "Scusa, lavori qui?"

Io: "No, ho visto questo scatolone pieno di libri abbandonato per terra, e siccome mi annoiavo ho pensato di svuotarlo."

6 commenti:

  1. Hera
    Ah, bravo, hai risposto con pungente sarcasmo ad una domanda scema. Sarà per caso un parente della nuova Miss Italia?
    Davvero, lui cosa ha risposto?

    RispondiElimina
  2. La domanda non è "cosa ha risposto?" ma "ha risposto?". Secondo me ci è rimasto di non-precisamente-cioccolato...

    RispondiElimina
  3. I clienti sono specializzati in questo genere di domande, non dico idiote, ma poste in modo idiota.
    Abbasso le serrande del bar a 50cm da terra - non le chiudo interamente solo perché devo entrare e uscire per andare ai tavolini e ritirare ancora qualcosa - ma è ovvio sia chiuso. Un cliente passa davanti e, anziché chiedere se è ancora in tempo per prendere una cosina al volo, domanda: "Scusi, è chiuso?".

    No, macché, il bar quando è aperto ha sempre le serrande giù proprio come adesso. -.-"

    RispondiElimina
  4. @Kisal
    Potresti mettere, sul lato esterno delle serrande, un messaggio tipo "Siamo davvero chiusi", per evitare domande come queste.

    Certo, il giorno dopo ti ritroveresti con quelli che, a bar aperto, ti dicono "Ma come, pensavo aveste chiuso per sempre"...

    RispondiElimina