giovedì 20 febbraio 2014

Libri che lasciano perplessi i librai

22 commenti:

  1. manco il logo di twitter originale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah
      peraltro indica qualcuno con l'espressione di chi sta palesemente pensando "anvedi che cojone"

      Elimina
    2. L'anvedi che cojone è evidentemente riferito al libro a fianco, probabilmente carta igienica di bassa qualità come Augias o Odifreddi.

      Elimina
    3. Sicuramente i libri di Augius sono carta igienica, fervente cristiano o grillino a cui brucia lo sputtanamento giustamente subito?

      Elimina
  2. Perplessi perché?

    RispondiElimina
  3. Hera
    perché perplessi?
    Perchè ci sono molte ragioni:
    1sono frasi prese da twitter, e chiunque lo abbia può benissimo leggerle lì sopra
    2spreco di carta e non sgancerei un centesimo per una raccolta del genere
    3quell'uccellino è inquietante...(che abbiano messo quella copia per non pagare i diritti del marchio alla stessa twitter?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che Stetao non la pensi come te e provveda quanto prima a chiare questo spiacevole malinteso. Altrimenti mi pentirei di averlo supportato su Facebook, sarei anche conlstretto a togliere tutti i "mi piace" e le condivisioni. E ovviamente sarebbe un blog in meno da seguire.

      Elimina
    2. Memoria Storica21 febbraio 2014 12:32

      Gentile Anonimo/a, mi permetto di dare un contributo al "chiarimento del malinteso" e invito alla (ri?)lettura di:

      http://apprendistalibraio.blogspot.co.uk/2012/06/la-bibbia-per-bambini.html

      http://apprendistalibraio.blogspot.co.uk/2010/09/bad-parenting-fail-allennesima-potenza.html

      e, soprattutto,

      http://apprendistalibraio.blogspot.co.uk/2011/03/il-libro-del-papa.html

      Elimina
    3. "Spero che Stetao non la pensi come te e provveda quanto prima a chiare questo spiacevole malinteso. Altrimenti mi pentirei di averlo supportato su Facebook, sarei anche conlstretto a togliere tutti i "mi piace" e le condivisioni. E ovviamente sarebbe un blog in meno da seguire."

      Cavolo che minacce pesanti!

      Elimina
  4. Grandi quanto? Un elefante? Una balena? Giuliano Ferrara? Ma siam sicuri che non sia pericoloso? Quando l'ho detto al mio analista ha voluto aumentarmi la dose di tranquillanti ... e in effetti il passerotto sembra proprio il bullo Nelson dei Simpsons quando deride qualcuno: AWWW-AWWWW!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai davvero bisogno di un analista, sei una persona con evidenti problemi. Pregherò per te e per chi ti sta vicino.

      Elimina
    2. Memoria Storica21 febbraio 2014 12:43

      «Non si preoccupi: secondo Freud l'invidia del pene è in una certa misura inevitabile»

      jona, sbaglio o per un po' avevi smesso di commentare? come mai?

      (jona, balena, religione... tutto torna)

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbe fare ridere?

      Elimina
    2. C'è un tempo per piangere e uno per ridere

      Elimina
  6. Io mi perplimo. Poi leggo "mondadori" e capisco tutto.
    Che raccapriccio. Ma devo dire che, per quanto mi riguarda, è alla stregua della saga dei vampiri sbrilluccicosi, delle moccicaggini e di tutta la merda che purtroppo vende.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come i bambini che dicono "cacca pupù" per avere attenzione. Direi banale se non patetico.

      Elimina
    2. Ehi! Non mi offendere i vampiri sbiriluccicosi!!

      Elimina
  7. Quante pagine? Divise per 160 caratteri devono essere un saaaaacco di tweet

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casaubon Delusion21 febbraio 2014 12:51

      La mia ipotesi è che ci sia un tweet per pagina in corpo 24 e con generosi margini (e magari anche una vezzosa cornicetta) come nella migliore tradizione dei libri new age.

      Elimina
  8. Ma del resto parte dalla copertina (e no, non è vero che un libro non si giudica dalla copertina, a volte io lo faccio!) è DORATA!!

    RispondiElimina