martedì 11 dicembre 2012

I libri per la scuola (contributo)

Cliente: "Scusi, dovrei ritirare i libri per la scuola di mio figlio."

Io: "Sì, mi può dire il nome, per cortesia?"

Cliente: "(Nome)"

Io (dopo aver controllato al computer): "Purtroppo i testi non sono ancora arrivati."

Cliente: "Ma tutti i suoi compagni di classe li hanno già! Anche quelli che li avevano ordinati da voi!"

Io: "Mi scusi, qui vedo che lei ha ordinato i suoi soltanto da qualche giorno."

Cliente: "E quindi?"

Io: "Probabilmente gli altri li avevano richiesti con un po' più di anticipo."

Cliente: "Lei mi sta dicendo che io, che sono un cliente affezionato di questa libreria, riceverò i libri dopo tutti gli altri solo perché li ho ordinati per ultimo?"


(Grazie a Elisa.)

14 commenti:

  1. O_o
    Questa mi mancava....

    RispondiElimina
  2. eheh...
    eheheh...
    eheheheheh...
    AHAHAHAHHAHAHAHAHAH...

    RispondiElimina
  3. Ma anche: "VOI non li avete dati SOLO a me."
    Versione complottara da campagna scolastica.

    RispondiElimina
  4. Sottotitolo:
    Scandalo in Libreria :-)

    RispondiElimina
  5. Che vergogna! Basta ordinarli per tempo e ti arrivano prima!!! XD

    RispondiElimina
  6. Tu mi stai dicendo che io, che sono una lettrice affezionata di questo blog, devo avere il mio commento pubblicato in fondo a tutti gli altri solo perchè lo sto postando per ultima!? Scandaloso!

    RispondiElimina
  7. Io, dico la verità, questi li ammazzerei tutti di botte.

    RispondiElimina
  8. lo scolastico è il male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gigi er libraro12 dicembre 2012 17:32

      quant'è vero...

      Elimina
  9. La penso come Marco Bertoli: questa gente va riempita di legnate fino a che non ritrova un po' di umiltà oppure un filo di intelligenza, indifferentemente. O magari entrambe, via, non mettiamo limiti alla provvidenza.

    RispondiElimina
  10. Ma tutti questi idraulici, turisti, casalinghe (insomma qualunque professione facciano i tuoi clienti) se tu gli andassi a scassare le balle nel loro lavoro allo stesso modo in cui loro lo scassano a te come pensi reagirebbero?

    RispondiElimina
  11. Ringrazio Dio che nella nostra libreria non prenotiamo testi scolastici.Rompono già i coglioni con gli ordini "normali",non voglio pensare con la scuola del figlio in mezzo....

    RispondiElimina
  12. diamine, ogni volta che passo da qui ci sono sempre nuove chicche. hahaha... :)

    RispondiElimina