domenica 10 giugno 2012

Io ho paura

Cliente (mostrandomi un romanzo di Grossman): "Scusa, chi ha scritto questo libro è morto?"

Io: "Ehm, no, è ancora vivo."

Cliente: "Ok, grazie."

(Lo rimette a posto.)

(Due minuti dopo.)

Cliente (mostrandomi Il giorno della civetta): "Chi ha scritto questo invece è morto?"

Io: "Be', sì."

Cliente: "Da parecchio?"

Io: "Saranno più di vent'anni ormai."

(Fa una smorfia e rimette a posto il libro.)

Cliente: "Senti, non c'hai niente di qualcuno morto da poco?"

Io: "..."

Cliente: "Tipo da un anno al massimo?"

19 commenti:

  1. bisogna spiegargli che i libri non aumentano di valore con la morte dell'autore, non sono mica dei Van Gogh o Picasso!
    MagicamenteME

    RispondiElimina
  2. Beh, avresti potuto consigliargli qualcosa di Ray Bradbury: dato che è morto il 5 giugno avrebbe probabilmente soddisfatto le sue necessità...
    :(
    Certo però che te ne capita in libreria di gente strana O.O

    RispondiElimina
  3. o maronna! na smanettata te la sei data visto che scrivi pure tu??? potrebbe essere uno che scrive critiche feroci e non vuole il contradittorio

    RispondiElimina
  4. Ma per caso aveva pure l'acconciatura tipo la ragazzina di The Ring?

    Adri

    RispondiElimina
  5. Ma non gli hai chiesto perché volesse autori morti da poco? Io sarei stata curiosissima. Forse veramente pensa che aumentino di valore. :-D

    RispondiElimina
  6. Deve essere uno di quei tipi che quando muore un cantante si fionda comprare i suoi cd anche se prima della notizia probabilmente non sapeva manco chi era.

    RispondiElimina
  7. "Guardi, stiamo aspettando giusto notizie di uno celebre che sta molto male e se tutto va bene non dovrebbe arrivare a domattina ... vede? Stiamo già preparando la vetrina coi suoi libri, è una dritta sicura ma lei non faccia la spia, ok? Uno che proprio non vuole darci soddisfazione è Camilleri, ma so per certo che gli stanno mettendo del veleno nel caffè."

    RispondiElimina
  8. Forse certe cose capitano solo nella mia università, ma, se l'età è compatibile, forse cercava un autore su cui fare una ricerca o una tesi: i professori di solito da noi assegnano autori protagonisti di recenti avvenimenti tipo premi o morte.
    Bec

    RispondiElimina
  9. Magari non ricordava il nome dell'autore ma ricordava fosse morto da poco :P

    C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari l'ha ucciso lui ...

      Elimina
  10. Inquietante.. E anche parecchio o.ò

    RispondiElimina
  11. Uno di questi giorni lo vedrai tornare, nella mano sinistra una copia di "Soggetti del verbo perdere", nella destra una pistola...

    RispondiElimina
  12. NO! io DEVO sapere perché gli serviva un libro scritto da qualcuno morto al massimo da un anno! strani feticismi? stregonerie? allucinazioni?

    RispondiElimina
  13. NO! Ti prego! Ho le lacrime agli occhi dal ridere :D

    RispondiElimina